.

  Wellington [ - l'antieroe ]
 
 
         
 


Ultime cose
Il mio profilo


PERCHE' WELLINGTON?
THE ANDRE' GLUCKSMANN FILE
TOQUEVILLE
The BBC
Reuters
Yahoo News
Radio Radicale
Il Corriere della Sera
Il Foglio
Technorati
IISS - International Institute for Strategic Studies
CSIS
DEBKA
MEMRI
SMCCDI
IRANIAN INSTITUTE for DEMOCRACY
Sito Web Italiano per la Filosofia
Small Times.com
New Technology Blog
WATCH - covering the war on terror
SLATE
CAFE' BABEL - Media Europeo
FRONTPAGEMAG
INFORMAZIONE CORRETTA
WORLD PRESS.org
HISTORY NEWS NETWORK
PAJAMAS MEDIA
BLOGOSFERE
Global Security.org
Federation of American Scientists
Analisi Difesa.it
VACLAV KLAUS
CHRISTOPHER HITCHENS
MELANIE PHILLIPS
CHRISTIAN ROCCA
The Anti-Chomsky Reader
Diary of an Anti-Chomskyte
Michael Moore Watch
Michael Moore Exposed
Bowling for Truth
HERAKLEITOS
PHASTIDIO.net
MACROTREND
LILIT
IRAN WATCH
TWOTWINS/M&A
SEMPLICEMENTE LIBERALE
NO WAY - Alex Marra
LIBEROPENSIERO
HARRY'S PLACE
THE DAILY ABLUTION
SEIXON
A FREE IRAQI
IRAQ THE MODEL
PARBLEU
AMOSSIM
REGIME CHANGE
JIM MOMO
LE GUERRE CIVILI
SORVEGLIATO SPECIALE
PINOCCHIO
POGANKA
CECENIA SOS
LUCA P
BISQUI' 1
BISQUI' 2
GRENDEL
THE MOOR
BARCEPUNDIT
LEXI
TONIBARUCH
ASTROLABIO
MARIO SECHI
ROBINIK
FABIO C.
BARBARA
MILLENNIUM FALCON
LUPO DI GUBBIO
FREQUENZA ZERO (Led)
SQUITTO
WATERGATE
LIBERTARIAN
VINCENZO FIORENTINI
FALKENBERG
OGGETTIVISTA
SALON VOLTAIRE
JINZO
QUARTIERE LIBERTARIAN
DALL'ALTRA PARTE
CANTOR
BEREN
LO PSEUDOSAURO
ARIBANDUS
LIBERALI PER ISRAELE
RETORE
KULTURAME

cerca
letto 406663 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 


9 novembre 2005

In guerra la verità è così importante che bisogna sempre nasconderla dietro una cortina...di fumo

Ho lavorato un po' sulle immagini del famoso video che, secondo Rainews24, ritraeva un elicottero americano che sganciava indiscriminatamente fosforo bianco, impropriamente definito nel documentario "agente chimico", su Falluja. I miei dubbi erano dati dal fatto che il fosforo bianco o WP viene di solito utilizzato come fumogeno piuttosto che come incendiario, che gli elicotteri in genere sono armati con razzi e missili e non con bombe (al WP o meno) e che non era molto chiaro che sistema di dispersione venisse utilizzato nelle immagini. Il WP infatti, quando utilizzato come incendiario, viene sganciato in contenitori o lanciato in proietti che si rompono al suolo generando una grossa palla di fuoco e scagliando scheggie infuocate in un ampio raggio. Ecco un'immagine di esplosione di un contenitore di WP:



come vedete è molto diversa dalle immagini di Rainews24. Inoltre nel video non si sente nessun rumore di elicottero, e io so bene quanto rumore facciano quegli affari perchè mi volano sulla testa ogni giorno.

Dopo aver fatto qualche ricerca, e sempre dato per assunto che io non sono un esperto di "ordnance" militare, credo di aver formulato su quelle immagini quella che si può definire una "sound theory": si tratta effettivamente di fosforo bianco, ma in forma fumogena.

Credo che si tratti di un proiettile di artigleria fumogeno M825A1 da 155mm: questo oggettino qui:






Guardate la foto dell' esplosione di tale proiettile:



Identica a quella vista su Falluja nel video:



Ma come funziona l'M825? Esso contiene 116 submunizioni di feltro (si, feltro, avete capito bene) impregnate di WP che iniziano a bruciare quando il proiettile cargo, sparato da un obice da 155mm, si apre ed esse vengono in contatto con l'aria. Queste submunizioni cadono poi al suolo disperdendosi su un'ampia area ed emettendo fumo. In questa maniera si dà origine a una cortina fumogena estesa.

Ma quanto è pericolosa questa cortina fumogena? Apparentemente molto poco. Il fatto che le submunizioni siano di feltro garantisce che non vengano generate schegge. Le submunizioni sono piuttosto piccole (3/4 di pollice secondo questo sito) perciò anche se una ci dovesse cadere in testa...non sarebbe certo piacevole, ci si guadagnerebbe qualche bella ustione, ma è improbabile che si bruci vivi (quanto WP potranno mai contenere?). Per quanto riguarda il fumo...è tossico? Sì, come scritto qui "il fumo in concentrazioni moderate irrita occhi e naso", in ciò che viene definito "field concentrations" ovverosia qualcosa di molto simile alla cortina fumogena vista in azione nel video, questo fumo "è di solito innocuo, perquanto possa provocare una temporanea irritazione degli occhi, del naso e della gola".

In questa pagina sul proietto M825/M825A1 presa da un manuale tecnico dell'U.S.Army, sotto "warning" si può leggere che talvolta le submunizioni cadute sul terreno possono non bruciare del tutto e rimanere pericolose se le si maneggia, un problema comune a tutte le armi di tipo cluster.

Ora ditemi in tutta coscienza se si può parlare di "bombardamento indiscriminato su civili" che nemmeno si sa se erano lì.

Perciò cosa abbiamo saputo dal reportage di Rainews24?

a) che gli USA a Falluja hanno usato "armi chimiche proibite".
b) che un elicottero in almeno un'occasione ha sganciato su Falluja WP incendiando indiscriminatamente una vasta area.
c) che ex-militari USA hanno sentito per radio che era stato usato il WP e che hanno visto cadaveri di civili uccisi.
d) che ci sono le foto, mostrate anche nel reportage, di civili uccisi.

Per ora fermiamoci qui.

E cosa sappiamo oggi dopo qualche ricerca?

a) che il WP non è classificabile come "arma chimica", e che non è proibito da nessun trattato internazionale. Viene invece utilizzato da tutti gli eserciti del mondo come agente fumogeno o illuminante.
b) che l'elicottero non era un elicottero ma un proiettile d'artigleria, e che non stava incendiando ma stendeva una normalissima cortina fumogena.
c) che come asserito dai veterani è stato effettivamente utilizzato il WP, ma che è tutto da dimostrare, anzi alla luce dei dati tecnici sul proietto M825 sembra piuttosto improbabile che quei civili siano stati bruciati dal WP. Rainews24 poi non parla di danni da submunizioni inesplose sul terreno, che a quanto pare sono l'unico rischio collaterale concreto nell'uso di tali proietti d'artigleria.
d) che foto di cadaveri a caso non dimostrano molto, dato che potrebbero essere state prese ovunque, dato che non è chiaro di cosa siano morti, dato che non possiamo sapere se si trattava di combattenti o non combattenti (i vestiti civili non contano perchè guerriglieri e terroristi non indossano uniformi, ne' conta il famoso rosario, perchè non sta scritto da nessuna parte che non si possa essere combattenti se si ha un rosario, se si fosse scattata una foto di un soldato USA morto con la medaglietta di San Cristoforo al collo invece delle piastrine che avrebbe dimostrato?), e dato che anche se effettivamente si tratta di civili non è provato che siano morti in seguito a un bombardamento indiscriminato o che siano (purtroppo) normali "effetti collaterali" di combattimento.

Ripeto che è comunque meglio aspettare che dei veri esperti si pronuncino. magari mi sbaglio e quelli non sono proietti WP da 155mm.

Ci sono poi alcune cose che avremmo dovuto sapere e dare per scontate fin dall'inizio (io personalmente le sapevo benissimo):

a) la guerra è orribile. Per quanto si cerchi di limitarne i danni, i danni ci saranno. I danni ai civili aumentano considerevolmente quando una delle due parti belligeranti indossa abiti civili e si barrica nelle città.
b) la guerra è intrinsecamente barbara. Per quanto un esercito possa essere addestrato e disciplinato si verificheranno sempre episodi di soldati che commettono violenze gratutite o che violano le regole, in genere a tutto danno degli inermi. Tuttavia ci sono eserciti che ci provano con impegno e eserciti (o presunti tali) che non ci provano nemmeno. Finora nessuno è ancora riuscito a convincermi in maniera efficace che l'Esercito USA appartenga alla seconda categoria.
c) in guerra tutti mentono. Alcuni mentono di più altri di meno. Per alcuni mentire è una forma di propaganda, per altri è un modo per smontare la propaganda. Da quel che io ho visto in questa guerra gli USA (finora) appartengono alle seconde categorie, i terroristi e guerriglieri vari alle prime. E i pacifisti? Finora anche loro alle prime.

Quando ho commentato per la prima volta il reportage di Rainews24 ho detto che la mia impressione era che si trattasse di un insieme di verità, mezze verità, bugie, sottili manipolazioni e leggende. Più vado avanti e più quella mia prima impressione si rafforza.

Rainews24 ha esordito dicendoci che gli USA a Falluja avevano usato "armi chimiche proibite", ma dal reportage è venuto fuori che si trattava di WP. Poi ci ha detto che invece che come fumogeno o illuminante quel WP era stato usato come incendiario "indiscriminatamente", ma le stesse immagini di Rainews24 sembrerebbero indicare il contrario. A seguire Rainews regala all'ascoltatore tipo un'emozione forte scandalizzandolo con delle orripilanti foto di cadaveri e sostenendo che si tratta di civili (non certo), uccisi a Falluja (non dimostrabile), in un attacco indiscriminato (del tutto teorico). Quindi in pieno sospetto di "indiscriminatezza" ci porta le testimonianze oculari e i sentito dire di un paio di veterani che alla fin fine tutto quello che ci dicono è che a Falluja ci sono state delle vittime civili (cosa di cui nessuno dubitava) e degli eccessi (idem). Infine condisce il tutto con varie storie di atrocità di guerra del passato, note leggende jihadiste, cospirazionismi, testimonianze non confermabili, sentito dire e strane teorie come quella della Sgrena e la sua misteriosa polvere bianca. Che dire: bel lavoro di taglia e cuci. Si vede che Michael Moore fa scuola.

Sicuramente ci sono anche cose vere nel reportage, ma Rainews24 ne sta facendo un pessimo uso secondo me.

Naturalmente poi se qualcuno nota queste incongruenze si può sempre ricorrere alla vecchia formula "Ok, anche se quei civili non sono stati colpiti in maniera indiscriminata sono sempre civili uccisi, vuoi forse dire che è giusto?" e roba del genere, che è una maniera come un'altra per cambiare argomento e per mettere in atto un piccolo ricatto morale. Questo a casa mia ha un nome: PRO-PA-GAN-DA.

Il punto conclusivo è che gli sforzi di coloro che cercano di convincerci che il reportage di Rainews24 è la prova conclusiva dell'efferatezza del demonio capital-liberista amerikano e della sua guerra imperialista non possono certo andare a buon fine grazie alla propaganda. E questo non perchè "noi" filoamerikani (io nemmeno mi considero tale) siamo ottusi, vogliamo chiudere gli occhi, siamo schiavi del "sistema" e roba del genere. Come ho detto io personalmente non ho mai dubitato che in guerra muoiano anche innocenti, che si commettano comunque dei crimini, che si menta. Più in generale abbiamo moltissimo da criticare sull'operato degli USA in Iraq. Ma tutto ciò non trasforma una cortina fumogena in una nube di gas asfissiante, non trasforma qualunque cadavere in un civile massacrato, non trasforma qualunque violazione delle legge militare in una indiscriminata campagna di sterminio. Se Rainews24 vuole fare del giornalismo-rivelazione sui crimini di guerra alla Mai Lai deve mettere da parte i trucchetti taglia e cuci e portarci più roba dimostrabile.

In ultimo lasciatemi esternare un sospetto (credo di essermelo meritato). Non'è che questo documentario di valore altamente propagandistico per l'opinione pubblica viene fuori oggi perchè il Presidente Iracheno Talabani ha chiesto alle truppe Italiane di restare in Iraq ancora a lungo e ciò mette il nostro prossimo Presidente del Consiglio Romano Prodi in una situazione difficile con gli alleati di governo? Ora sì che si vede una cortina di fumo da far invidia all'M825A1...

Mah! Come diceva il gobbo nazionale, a pensar male si fa peccato...

UPDATE: è stata chiarita anche l'enigmatica affermazione dell'ex-Marine (e a quanto pare attivista antiguerra) Jeff Englehart secondo la quale il WP brucerebbe i corpi lasciando intatti i vestiti. Detto molto semplicemente: non è vero. Grazie a FabioC. per averci segnalato il link.

UPDATE2: visto che sulle armi per la distruzione di massa sembra esserci in giro una grande confusione vi suggerisco il riepilogo di I Diavoli Neri (il file word).

UPDATE3: due post di altri bloggers sulla questione: uno di Capitan Marlow e uno di Oggettivista.

UPDATE4: Ragazzi ci sono troppi commenti, anche il pop-up carica molto lento, quindi d'ora in poi non risponderò a tutti, specialmente a quelli che mi fanno ripetere cose già dette nei commenti o assolutamente evidenti già dai posts. Per tutti gli anonimi: FIRMATEVI! Non esigo un link o una e-mail...ma un nick, un nome, almeno un'iniziale!

UPDATE5: I Diavoli Neri (altrimenti noto come Bisquì), posta un sacco di materiale, compresi molti filmati. Tra di essi il famoso filmato dell'elicottero che chiude il reportage di Rainews24, solo in versione integrale.

UPDATE6: Voglio ringraziare FabioC. per questo post che secondo me descrive molto bene l'attitudine di molti verso il presente post e anche verso il precedente.

UPDATE7: un altro fondamentale link sul WP che ne descrive gli effetti fumogeni, incendiari e a lungo termine.

UPDATE8: Molti dei commentatori di questo blog, e soprattutto di questo post, incominciano a sembrare Eddie, l'inquilino psicotico di Chandler in "Friends" (quello che essiccava la frutta). Tu spieghi le cose con la massima chiarezza possibile più e più volte e quelli dicono di aver capito ma poi ricominciano da capo.

Vi prego per l'ennesima volta di leggere con attenzione ciò che c'è scritto in questo post prima di commentare e vi consiglio vivamente di andarvi a leggere i pareri degli esperti riportati quiqui per avere un quadro più completo della questione. Questo a meno che l'insulto non sia il vero scopo dei vostri commenti, il che è sicuramente vero per troppi di voi.




permalink | inviato da il 9/11/2005 alle 20:44 | Versione per la stampa

sfoglia     ottobre        dicembre

AUT TACE, AUT LOQUERE MELIORA SILENTIO

"Se quelli che dicono male di me sapessero quello che penso di loro... direbbero molto peggio".  - Sacha Guitry


"L'Uomo è l'unico animale capace di farsi stupido". - André Glucksmann












"Il risultato è che la cosiddetta "propaganda pacifista" è altrettanto disgustosa che la propaganda di guerra. Come la propaganda di guerra si concentra nel promuovere una "tesi", oscurando il punto di vista dell'avversario ed evitando le domande scomode". - George Orwell